The Salon/Sanctuary Florence Festival 2019

Doni Diplomatici

Diplomatic gifts and Musical exchanges

 

Con cinque concerti concepiti per celebrare importanti anniversari fiorentini, la rassegna musicale "Doni diplomatici" onora lo spirito dello scambio internazionale

e del mecenatismo.

Ispirati al soggiorno in Francia del genio Leonardo da Vinci, ai legami tra Parigi e Firenze all’epoca di Cosimo I de' Medici e sua cugina Caterina, e alle vicende di una straordinaria compositrice fiorentina e mecenate al femminile, Barbara Strozzi, gli appuntamenti musicali in programma celebrano quello spirito di diplomazia che rende

più profonda la comprensione di insetimabili capolavori artistici e musicali.

La rassegna, giunta alla quinta stagione, è curata da Salon/Sanctuary Concerts con il patrocinio e la collaborazione dell’Associazione "Per Boboli" e di Villa Finaly,

La Chancellerie des Universités de Paris – La Sorbonne, con il generoso sostegno della Fondazione Florence Gould, e l'inestimabile collaborazione con Palazzo Bardi

e con l'Ensemble L’Homme Armé.

 

Tutti i concerti sono gratuiti e aperti al pubblico salvo se annunciato e a seconda della disponibilità dei posti

 

For images from the previous Florence seasons, click here. Programs and venues subject to change.

Lunedì, 10 Giugno ore 20:00

Villa Finaly La Chancellerie des Universités de Paris – La Sorbonne

Via Bolognese, 134/R

prenotazione obbligatoria via email: villafinaly@villafinaly.sorbonne.fr

Alla Francese

Il clavicembalo tra Italia e Francia nell’epoca di Cosimo e Caterina

Corina Marti, Clavicembalo

Pièces de Vincenzo Pellegrini (1550 - 1631), Giovanni Maria Radino (moitié du 16ème siècle jusqu’en 1607), Giovanni de Macque (1550 - 1614), pièces anonymes et danses du 16ème siècle à Naples et de la collection « Castell’Arquato ». Marco Antonio Cavazzoni (1470 - 1560), Pierre Attaingnant (1494 - 1551/1552), Robert Ballard (1572 - 1650), Albert de Rippe (1500 - 1551).

 

Un voyage à travers le monde éblouissant et charmant de la musique pour clavecin de la Renaissance, qui commence avec l’invasion française en Italie en 1494 et qui se termine un peu avant 1610, année du décès d’Henri IV. 

 

Ce programme met en interaction les styles de la musique française et italienne du 16ème siècle. L’apogée de ce style se reflètera notamment durant le mariage des Médicis en 1598.

 

 

 

Martedì, 11 Giugno ore 20:00

La Chiesa di San Remigio

Piazza San Remigio

Flos Florum

Musiche sacre e spirituali all’alba del Rinascimento fiorentino

Ensemble L'Homme Armé

Musiche di Landini, DuFay, Gratiosus de Padua, e Gherardello da Firenze

Il programma presenta alcuni esempi della fioritura musicale nella Firenze della prima metà del Quattrocento. Nel variegato panorama fiorentino, in cui forme e prassi dei secoli precedenti convivono con le novità stilistiche di compositori locali come Gherardello e Landini, arriva Guillaume Dufay, al seguito del papa, portando un modo nuovo di concepire la composizione musicale, e scrivendo alcune composizioni memorabili.

 

 

Mercoledì, 12 Giugno ore 18:00

Il cortile di Palazzo Bardi

Via dei Benci, 5

La Fantasia ed il Rigore

Musiche per viole da gamba tra Italia e Francia

 

Ensemble Esacordo

Paolo Biordi viola soprano, Andrea Perugi viola alto,

Francesco Tomei viola tenore e Francesca Chiocci viola basso

Il concerto offre uno sguardo sul panorama musicale di Italia e Francia che ha avuto un importante

punto di incontro presso la corte dei Medici grazie agli intensi rapporti culturali intrattenuti con la corte di Francia. 

 

Un'alternanza di composizioni che vanno dal genere speculativo ed artificioso della fantasia, del ricercare e della canzon francese alle più "frivole" danze destinate all'intrattenimento della corte dove il vivace estro del compositore deve comunque sottostare alle ferree regole del contrappunto polifonico.

Musiche di Giulio Segni, Pierre Phalèse, Giovanni Gabrieli, Thoinot Arbeau, Gioseffo Guami, e Eustache du Caurroy

Venerdì, 14 Giugno ore 20:00

La Chiesa di San Marco

Piazza San Marco, 3

Barbara Strozzi, I Sacri Musicali Affetti

Opus 5, 1655 Venezia

Jessica Gould, soprano & Elena Biscuola, mezzo-soprano

Ensemble Ricercare Antico

Elisa la Marca, liuto; Franco Tomasi, tiorba e direzione

Matteo Coticoni, viola da gamba; Federica Bianchi, organo

 

In onore del 400imo anniversario della compositrice più prolifica della sua epoca, presentiamo selezioni

dal suo solo libro di musica sacra, dedicato a un mecenate feminile, Anna dei Medici.

Quale mezzo è migliore dell’arte, per porre fine alla guerra tra due famiglie rivali? In questa sera proponiamo un florilegio di composizioni sacre della veneziana Barbara Strozzi, della quale ricorre il quattrocentesimo anniversario della nascita. Lo facciamo proprio nella chiesa del santo patrono della sua città, San Marco. La Strozzi torna nella città dei suoi antenati, Firenze, i quali erano in rapporti di antipatia e rivalità con la più potente famiglia dei Medici, ma suggellò la pace tra le due casate dedicando la raccolta che qui proponiamo a una grande mecenate, Anna Maria de’Medici. Celebriamo in questa chiesa fiorentina la nascita della grande compositrice e la pace tra le due illustri famiglie, con questa splendida raccolta di composizioni sacre e spirituali.

 

 

Domenica, 16 Giugno ore 16:00

Il cortile di Palazzo Bardi

Via dei Benci, 5

I posti sono esauriti per questo concerto.

Io, Leonardo

Viaggio musicale lungo la vita di Leonardo da Vinci

nel cinquecentesimo anniversario della sua morte

Lila Hajosi, mezzo-soprano

Giovanni Bellini, liuto

Nella cornice dei numerosissimi scambi culturali e vicendevoli influenze tra Italia e Francia, non si può non ricordare il genio di Leonardo da Vinci, della cui morte ricorre quest'anno il cinquecentenario. Il suo grande ingegno, insieme a quello di molti altri alla sua epoca, trovo ospitalità nelle terre d'Oltralpe, con grandissimi onori. 

Torniamo in questa sera con lui, sui suoi passi, interpretando ed ascoltando quelle stesse musiche che certamente hanno risuonato nei luoghi da lui visitati, dalla Firenze della sua giovinezza, all'Italia del Nord, e fino alla sua venuta in Francia.

Musiche di Isaac, Spinacino, Tromboncino, Capirola, Cara, Sermisy.